image

CATANZARO - La Calabria, con uno spazio espositivo collettivo, predisposto dalla Regione Calabria con la collaborazione del Sistema Bibliotecario Lametino, presenterà la propria variegata realtà editoriale al prossimo Salone Internazionale del Libro di Torino, che si terrà dal 12 al 16 maggio 2016.

«In una delle cornici librarie più importanti e prestigiose d’Italia - è scritto in una nota - il "made in Calabria", in maniera gratuita, darà spazio e visibilità alle case editrici, valorizzando, sostenendo e riconoscendo l’identità culturale regionale. Lo stand destinato alla manifestazione è posizionato nel padiglione 2 del Lingotto Fiere alle lettere L126-M125. Obiettivo cardine sarà quello di assicurare un’adeguata e proporzionale rappresentatività a tutti gli espositori che saranno ospiti del suddetto stand. Anche gli editori calabresi abitualmente presenti al Salone con stand autonomi potranno partecipare allo spazio regionale. La gestione esecutiva del bookshop verrà curata da Bottega editoriale, vincitrice della manifestazione di interesse appositamente indetta».

Tanti gli ospiti presenti; da autori come Mimmo Gangemi e Serena Uccello, all’orafo Gerardo Sacco, ai giornalisti Francesco Marino, capo servizi Rai di Torino e Tiziana Maiolo. Saranno poi presenti tra gli altri Mons. Ignazio Schinella e la consigliera regionale di Parità Maria Stella Ciarletta. Presenti anche il Centro Editoriale Librario dell’Unical e il Parco Nazionale della Sila con la presidente Sonia Ferrari.

I «testimonial» editoriali che formeranno l’équipe calabrese nelle cinque giornate dedicate alla buona lettura avranno modo di presentare i loro migliori titoli e le ultime novità.

Read more http://www.quotidianodelsud.it/calabria/societa-cultura/2016/05/10/calabria-presente-salone-libro-torino